Quando i ragazzi ci insegnano  

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca - Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione (MI), il Ministrero della Cultura (MiC) - Centro per il libro e la lettura e il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) - Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, nell’ambito delle iniziative finalizzate alla circolazione e alla conoscenza della letteratura fra gli adolescenti, promuovono il concorso di idee “Quando i ragazzi ci insegnano”, ideato dallo scrittore Eraldo Affinati.  Dopo la prima edizione 2019/2020, il premio giunge ora alla sua seconda edizione. La scadenza è fissata al 26 aprile 2021. 

Rivolto agli alunni delle scuole secondarie di secondo grado italiane del territorio nazionale, "Quando i ragazzi ci insegnano" si inserisce in un piano di interventi complessivo che il MI, il MiC e il MAECI promuovono da anni per favorire la lettura all’interno delle istituzioni scolastiche. Il concorso vuole essere una occasione per far circolare la conoscenza della letteratura fra gli adolescenti rendendo i ragazzi protagonisti. Intende, inoltre, favorire lo scambio fra gruppi di studenti italiani in Italia e all’Estero, mettendoli in contatto attraverso gli Istituti italiani di cultura. Dopo aver approfondito in classe attraverso la collaborazione dei docenti la figura di un autore classico (moderno e non), gli studenti e le studentesse sono invitati a tenere una lezione realizzando a coppie un video della durata massima di 12 minuti in cui devono presentare, approfondire e descrivere un’opera (prosa o poesia) dell’autore scelto, significativo e rappresentativo del territorio in cui vivono gli autori dell’elaborato. Gli insegnanti “allenano” i ragazzi a confrontarsi con la propria capacità espositiva, facendoli esercitare sul modo più efficace per raccontare l’opera e l’autore scelto.            

Premio "Cercatori di poesia nascosta.

Esplorare il testo con il Metodo Caviardage®" è il nuovo concorso del Centro per il libro e la lettura rivolto agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado italiane. L'iniziativa è concepita come occasione per far emergere la creatività e la ricerca poetica di bambini e i ragazzi, rendendoli protagonisti attraverso il Metodo del Caviardage®.Il Metodo Caviardage, ideato dall’insegnante Tina Festa, è:• altamente inclusivo.• stimola il pensiero divergente.• favorisce una lettura attenta e nello stesso tempo “istintiva” del testo, che mira a investigare le proprie emozioni.I docenti guideranno i loro allievi all’ascolto delle proprie emozioni, li inviteranno ad una lettura “a volo d’uccello" del testo, per far emergere le “parole nascoste” più adatte a formare un breve componimento poetico. Dopo aver realizzato il testo si potrà procedere alla eventuale cancellazione della parte restante anche utilizzando disegni o tecniche artistiche diverse.L’invio degli elaborati dovrà avvenire entro il 30 aprile 2021.

Lo scorso 21 marzo si è celebrata la Giornata mondiale della poesia.Per tale occasione il nostro Comune ha indetto da ormai due anni la pubblicazione di un volume dal titolo  “l versi della giara - Antologia di poeti metelliani”, nel quale confluiscono poesie in italiano e in dialetto imbucate a Palazzo di Città nella famosa giara, collocata nell’ Aula Consiliare, durante tutto l’anno solare precedente.A causa dell’emergenza sanitaria, per quest’ anno le poesie saranno inviate per posta elettronica al Comune, segnatamente presso la Biblioteca comunale Can.Avallone, che cura l’ evento.

E’ stato previsto che all’ interno del volume che verrà poi pubblicato, prima in edizione sfogliabile sulla pagina FACEBOOK della nostra biblioteca  e poi in edizione cartacea,  sara’ prevista una sezione dedicata ai ragazzi.Pertanto anche quest’anno le scuole della nostra città sono invitate a partecipare, al fine di promuovere il piacere della poesia verso le nuove generazioni.Per le scuole il termine ultimo di presentazione delle poesie è il prossimo 15 maggio.

Si spera che anche questa volta i giovani poeti cavesi, come anche i giovanissimi, saranno sensibilizzati dagli insegnanti a partecipare attivamente alla manifestazione.Entro il 30 maggio verrà presentata l’edizione sfogliabile della Sezione Ragazzi della Giara  - III edizione sul sito del Comune, sulla pagina FACEBOOK della Biblioteca Comunale e sulla pagina culturale dell’ informagiovani. Anche queste poesie confluiranno poi assieme a quelle degli adulti in un’ unica edizione cartacea.Le poesie dovranno essere inviate esclusivamente  in formato word (non scritte a mano) al seguente indirizzo di posta elettronica:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. .Gli alunni sono inoltre invitati a declamarle a voce attraverso video da inviare al seguente numero di cellulare tramite whatsapp: 3203751237. Per questi studenti va inoltre trasmessa anche liberatoria da parte degli insegnanti a cura dei  genitori.

Al fine di promuovere la scrittura all' interno delle scuole, sostenendo le potenzialità creative degli studenti per aiutarli a valorizzarle, l' Assessorato all' Istruzione del Comune di Cava de' Tirreni unitamente all' I.I.S. Gaetano Filangieri promuove anche quest'anno un concorso scolastico dedicato alla docente cavese, prematuramente scomparsa, Elisabetta Sabatino dal titolo:

Concorso di scrittura creativa in memoria di Elisabetta Sabatino
Le parole sono ponti

È infatti intenzione dell’Amministrazione comunale onorare ogni anno l' 8 marzo, in occasione della giornata dedicata alla donna, la figura della docente e scrittrice, utilizzando di volta in volta come tema del concorso una frase particolarmente significativa dei suoi saggi. Quest’anno la frase scelta, tratta da scritti della docente è la seguente:

“Siamo fortissimi quanto a conoscenze e tecnologie, ma paurosamente scarsi per capacità di darsenso al vivere e al morire, in una parola sola, al nostro essere umanità”.

Mai come in questo momento storico, l’umanità intera è stata costretta a fermarsi a riflettere e,ancor più, a prendere atto di una sconfitta: la scomparsa definitiva dell’illusione di poterdominare gli eventi con le proprie conoscenze e con il ricorso alle risorse della tecnologia.La fede nel progresso e nella scienza non sono in discussione: ieri come oggi, le scoperte che gliuomini hanno compiuto hanno determinato un miglioramento della vita e alimentato speranzein un futuro migliore.Ma la rapidità con la quale cresce la tecnologia ha inevitabilmente cambiato moltissimo lanostra quotidianità, lasciando sempre meno tempo per porsi domande sui valori morali e sociali,per incontrare l’Altro, per guardare ed ascoltare l’Altro, per aprirgli il nostro “ponte”.

La partecipazione al concorso scolastico è gratuita ed è rivolta agli studenti delle scuole primarie(classi quinte), medie inferiori e superiori del territorio di Cava de’ Tirreni.

È possibile scaricare il modulo di adesione al concorso in calce o nella sezione modulistica. Gli elaborati in triplice copia e la busta chiusa con il modello di adesione compilato e sottoscrittodevono essere immessi in un plico indirizzato, senza l’indicazione del mittente, specificando sulla busta la categoria di appartenenza per cui si partecipa (scuola primaria, media inferiore o superiore), a:Concorso scolastico “ LE PAROLE SONO PONTI 2021” – Ufficio Istruzione - Comune di Cava de’Tirreni- Piazza Abbro – 84013 – Cava de’ Tirreni, o consegnate all’Ufficio URP del Comune.Le buste dovranno pervenire entro le ore 12,00 di lunedi 15 febbraio 2021 (fa fede il timbropostale o – per le buste consegnate a mano – il timbro dell’Ufficio Protocollo o dell’Ufficio Istruzione del Comune di Cava de’ Tirreni)..

Ricordiamo all'utenza che sono in corso le iscrizioni on line che sono obbligatorie per le scuole statali e facoltative per le scuole paritarie.

Le iscrizioni saranno online per tutte le classi prime della scuola primaria, secondaria di primo e secondo grado statale.
L’adesione alla procedura d’iscrizione online è facoltativa per le scuole paritarie.
L’iscrizione si effettua, invece, in modalità cartacea per la scuola dell’infanzia. Per affiancare i genitori nella scelta è disposizione un’App del portale ‘Scuola in Chiaro’ che consente di accedere con maggiore facilità alle principali informazioni relative a ciascun istituto. Ci sarà tempo dalle 8:00 del 4 gennaio 2021 alle 20:00 del 25 gennaio 2021 per inoltrare la domanda.  Chi è possesso di un’identità digitale (SPID) potrà accedere al servizio utilizzando le credenziali del proprio gestore e senza effettuare ulteriori registrazioni. Saranno online anche le iscrizioni ai percorsi di istruzione e formazione professionale erogati in regime di sussidiarietà dagli istituti professionali e dai centri di formazione professionale accreditati dalle Regioni che, su base volontaria, aderiscono al procedimento di iscrizione in via telematica.

Scuola dell’infanzia Potranno essere iscritti i bambini di età compresa tra i 3 e i 5 anni compiuti entro il 31 dicembre 2021. Potranno essere iscritti anche i bambini che compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2022.Sarà possibile scegliere tra tempo normale (40 ore settimanali), ridotto (25 ore) o esteso fino a 50 ore.

Scuola primaria Sarà possibile iscrivere alle classi prime della scuola primaria i bambini che compiono 6 anni di età entro il 31 dicembre 2021. Potranno essere iscritti anche i bambini che compiono 6 anni dopo il 31 dicembre 2021, ma entro il 30 aprile 2022. In subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, si potranno indicare, all’atto di iscrizione, fino a un massimo di altri due istituti.All’atto dell’iscrizione, le famiglie esprimeranno le proprie opzioni rispetto alle possibili articolazioni dell’orario settimanale che può corrispondere a 24 ore, 27 ore (elevabili fino a 30), o 40 ore (tempo pieno).

Secondaria di primo grado Nella scuola secondaria di primo grado, al momento dell’iscrizione, le famiglie esprimeranno la propria opzione rispetto all’orario settimanale, che può essere articolato su 30 ore oppure su 36 ore, elevabili fino a 40 ore (tempo prolungato). In subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, si potranno indicare, all’atto di iscrizione, fino a un massimo di altri due istituti.

Secondaria di secondo grado Nella scuola secondaria di secondo grado, le famiglie effettueranno anche la scelta dell’indirizzo di studio, indicando l’eventuale opzione rispetto ai diversi indirizzi attivati dalla scuola. In subordine rispetto all’istituto scolastico che costituisce la prima scelta, si potranno indicare, all’atto di iscrizione, fino a un massimo di altri due istituti.La nota ricorda alle famiglie che i contributi scolastici sono assolutamente volontari e distinti dalle tasse scolastiche che, al contrario, sono obbligatorie, ad eccezione dei casi di esonero. Le famiglie dovranno essere preventivamente informate sulla destinazione dei contributi, in modo da poter conoscere le attività che saranno finanziate con gli stessi, in coerenza con il Piano Triennale dell’Offerta Formativa (PTOF).Per la gestione delle eventuali iscrizioni in eccedenza, ciascuna scuola individuerà specifici criteri di precedenza, mediante delibera del Consiglio di istituto da rendere pubblica prima dell’acquisizione delle iscrizioni stesse. I criteri dovranno essere definiti in base a principi di ragionevolezza come, ad esempio, la viciniorietà della residenza dell’alunno o particolari impegni lavorativi delle famiglie.

(dal sito M.I.U.R.)

Da martedì 1 dicembre sarà attivo il secondo “drive in” cittadino per l’intervento di prevenzione extra ambulatoriale con l’effettuazione dei tamponi riservato alla popolazione scolastica cavese, presso il parcheggio coperto dell’area mercatale in via Palatucci, (adiacente il cimitero).Nell’area, il personale della Protezione civile comunale ha allestito due tende, al servizio dei medici delle Usca (Unità Speciali di Continuità Assistenziale), coordinate dal dott. Lucio Masullo, che effettueranno un tampone molecolare (faringeo per i bambini e nasale per gli adulti), agli alunni e insegnati delle scuole di Cava de’ Tirreni.Sarà possibile accedere, dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dalle ore 15:00 alle ore 18:00, senza preventiva prenotazione. Basterà recarsi sul posto e posizionarsi in fila con il proprio autoveicolo e restare in auto in attesa del proprio. Sarà data precedenza alle persone con disabilità.L’attivazione del “Drive in Scuola Sicura” è il risultato dell’azione congiunta del Sindaco Vincenzo Servalli, dell’Assessore alle Politiche per la Tutela della Salute, Armando Lamberti, dell’Assessore alla Pubblica Istruzione, Lorena Iuliano, e del Direttore sanitario del Distretto 63, Pio Vecchione.  

 

avvisi e comunicazioni dall'Ufficio pubblica Istruzione

Bandi e Concorsi per scuole e studenti 

comunicazioni dalle scuole e per le scuole

notizie per studenti e genitori